Immagine
 L'imbarcadero sul lago ... (Angera)... di DL4U
 
"
One man caught on a barbed wire fence One man he resist One man washed on an empty beach. One man betrayed with a kiss In the name of love What more in the name of love

U2 - "Pride, In the name of love" - 1984
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di DL4U (del 15/09/2010 @ 22:58:29, in Informatica,tecnologia,hacking, linkato 1396 volte)
Partendo da un articolo di Wired di settembre 2010 dove ne venivano celebrati i 25 anni di pubblicazione, sono andato a cercare in rete un interessante libro "Hackers, Heroes of the Computer Revolution" scritto nel 1984 da Steven Levy (giornalista tecnologo americano). Il libro è una lunga intervista/confronto tra Levy e i quei "pazzi visionari" che 26 anni fa videro nell'informatica e nei primi computer la leva per una rivoluzione epocale:  partendo dai primissimi pioneri dell' MIT, passando per il papà dell'Apple II Steve "Woz" Wozniak, dall' alternativo Steve Jobs, dallo sbarbatello Bill Gates sino a giungere a Richard Stallman (l'inventore del progetto GNU e, secondo Levy , l'ultimo grande hacker).

Nella lettura mi sono imbattuto nei cosidetti 7 principi fondamentali dell "Etica degli Hackers" ... e non potevo non riportarli qui esattamente come questi vengono enunciati:

The Hacker Ethic:

  1. Access to computers should be unlimited and total.
  2. Always yield to the Hands-On Imperative.
  3. All information should be free.
  4. Mistrust authority–promote decentralization.
  5. Hackers should be judged by their hacking.
  6. You can create art and beauty on a computer.
  7. Computers can change your life for the better.
Traduzione:

I principi dell'Etica Hacker:

  1. L'accesso ai computer deve essere illimitato e totale.
  2. Dare sempre priorità all "Hands-On" (insomma  c'è da essere smanettoni e curiosi .. sempre!)
  3. Tutte le informazioni dovrebbero essere libere.
  4. Sfiduciare le  autorità, promuovere la decentralizzazione (dei dati e delle informazioni).
  5. Gli hacker devono essere giudicati dai loro hacking.
  6. È possibile creare arte e bellezza in un computer.
  7. I computer possono cambiare la tua vita in meglio.

Suggestivo vero? So geek!! Per la cronaca se interessati al libro lo trovate in lingua originale su Amazon (edizione O'Reilly)  e in italiano pubblicato Edizioni Shake. L'edizione inglese la trovate anche in versione digitale sui soliti canali p2p (RShare).
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di DL4U (del 12/09/2010 @ 22:26:15, in Pensieri, riflessioni e sfoghi..., linkato 838 volte)
Una volta tanto nella vita mi permetto di entrare nelle vicende e nelle vite di qualcun altro senza chiedere permesso... forse non dovrei farlo e quindi me ne scuso in anticipo, ma ritengo se deve essere amicizia lo deve essere sempre specie nei momenti di difficoltà, incertezza e forse indecisione ... e sento di dover dare un piccolo contributo. Inutili i nomi e i riferimenti, tanto chi legge (se mai lo farà e se avrà la pazienza di farlo) si riconoscerà e prometto loro che mi impiccerò delle loro vicende questa volta soltanto. Scrivo per chi in questo momento si trova in un momento "un po' così", tra l'indeciso e il confuso, tra il fare e l'attendere ... tra il riprendersi e il lasciarsi. Allora premetto che, non conoscendo tutti i dettagli e non avendo ascoltato tutti punti di vista, posso solo dare una mia impressione della faccenda e posso solo immaginare .... forse è stata la paura, forse sono stati i cambiamenti, forse è stata un po' di confusione e/o indecisione nel gestire nuove situazioni di una convivenza più "stretta" ... non so ... ma una cosa è certa questo periodo vi ha messo a confronto più di quanto non abbiate mai fatto sino ad adesso, probabilmente vi ha permesso di scoprirvi a vicenda in maggior profondità, di mettere in discussione voi stessi, do confrontare il vostro carattere con quello di chi vi sta accanto. Avete avuto la conferma di avere, ciascuno di voi, una risposta differente ai problemi e alle piccole e grandi difficoltà della vita; c'è sicuramente chi vive le situazioni d'impulso e d'istinto e chi invece tende ad essere più riflessivo e forse più contorto nei propri processi mentali. E' normale perchè, checchè se ne dica, non siamo tutti uguali a questo mondo, e non tutti abbiamo le medesime reazioni agli stimoli e alle parole; non tutti siamo pronti allo stesso modo ad affrontare decisioni e situazioni importanti. A volte in un momento di frenesia ed impazienza si pretende troppo da ci sta accanto, forse si alzano anche i toni, non pensando a quali possano essere le sensazioni e le reazioni di chi sente quelle parole; un medesimo discorso può essere interpretato e vissuto in modi differenti a seconda del momento specifico in cui lo si intraprende. Detto questo quello che vi posso dire, da persona esterna ai fatti, ma sopratutto da vostro amico sincero che tutto ciò è normale: è normale nella vita incontrare delle difficoltà, è naturale incappare in qualche ostacolo che può confondere le idee. Sono le prove della vita che si devono affrontare e saper superare perchè a volte sono proprio queste tappe che consentono di mettersi alla prova, di maturare e di crescere. Assieme.E' un processo che non finisce mai, che dobbiamo sempre dominare e controllare e saper accettare senza paura e con la consapevolezza che sono fasi essenziali della vita di ciascuno. A qualcuno prima, a qualcuno dopo, ma prima o poi tocca a tutti e in qualche modo se ne esce cambiati, più forti, più consapevoli dei propri limiti e delle proprie forze, maggiormente sensibili nei confronti del prossimo. Perchè nella vita non tutto è bianco o nero ... anzi esistono tanti grigi che non necessariamente significano inaccettabili compromessi... quei grigi sono i punti di contatto tra noi, sono la capacità di conoscersi e capirsi vicendevolemente con i propri tempi sempre rispettosi dell'altro, anche a costo di fare  conti con l'orgoglio personale, con le proprie ambizioni, con i propri pregi e difetti. E osservandovi noto già che questa presa di consapevolezza è già in atto e in corso... smussando gli angoli retti del carattere e imparando ad aver pazienza dei giusti tempi, ragionandoci sopra... insomma crescendo. Quel poco che ho capito nella mia piccola esperienza è sempre dar il giusto peso, momento per momento, alle priorità (ogni età e ogni persona poi trova le proprie) sempre nel rispetto di chi ci sta accanto e a non buttare via ciò che abbiamo costruito con tanta fatica nel tempo: se sentiamo che questo è importante e che vale la pena lottare per difenderlo .. beh.. non esistono difficoltà insormontabili, problemi irrisolvibili. La riflessione, un po' di tempo e il dialogo aiutano... e poi la vera e unica risposta l'avrete guardando dentro con sincerità nei vostri cuori;  ma non lasciate che i problemi e gli ingorghi mentali vi sovrastino: quando vi sentirete pronti agite e difendete ciò che sentite più caro al mondo. Perchè se qualcosa deve essere, basterà un incontro e uno sguardo per dare una risposta definitiva a tutti i vostri dubbi. Credetemi. In bocca al lupo ragazzi.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
Ci sono 66 persone collegate

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Amenitą e altre "patacate" miste (14)
Appunti (22)
Archeologia Informatica (3)
Cinema (11)
Fumetti e cartoni alternativi (3)
Impegno sociale (16)
Informatica,tecnologia,hacking (33)
Letture (9)
Musica, testi, citazioni, canzoni (58)
My Seventies (3)
Passions (19)
Pensieri, riflessioni e sfoghi... (27)
Viaggi e giornate da ricordare (12)

Catalogati per mese:
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
...
15/12/2010 @ 08:51:13
Di air jordans

Titolo
Scorci (7)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Nessun sondaggio disponibile.

Titolo
Questo blog supporta



______________________________
Letture...

J.D. Salinger
Il giovane Holden
(The catcher in the rye)
EinaudiEditore



______________________________

Daniele Biachessi
La Fabbrica dei Profumi
Baldini e Castoldi Editore

La Fabbrica dei Profumi - D. Biachessi







__________________________

Musica...

Vasco Rossi - Dillo alla luna (1990)

Ben E. King - Stand by me (1961)

Queen - Bohemian Rhapsody (1975)

U2 - Pride (In the name of love) (1984)




__________________________

Profilo Facebook di Alberto Visconti

My status


Titolo
SITI AMICI



17/11/2019 @ 23:25:33
script eseguito in 78 ms