\\ Home Page : Articolo : Stampa
Non disprezzare...
Di DL4U (del 20/07/2007 @ 22:38:56, in Musica, testi, citazioni, canzoni, linkato 762 volte)
NON DISPREZZARE

Non disprezzare il poco, il meno, il non abbastanza

L’umile, il non visto, il fioco, il silenzioso
Perché quando saranno passati amori e battaglie
Nell’ultimo camminare, nella spoglia stanza

Non resteranno il fuoco e il sublime, il trionfo e la fanfara
Ma braci, un sorso d’acqua, una parola sussurrata, una nota
Il poco, il meno il non abbastanza



inedito di Stefano Benni
tratto da
http://www.stefanobenni.it

La citazione di una breve riflessione di Stefano Benni, giornalista, scrittore e poeta bolognese.

Stefano Benni è autore di romanzi e antologie di racconti ambientati in mondi e situazioni immaginarie, caratterizzati da toni di forte satira sociale e politica.  I suoi testi e il suo stile di scrittura si caratterizzano per l'ampio uso di neologismi,  giochi di parole e parodie di altri stili letterari.

Tra le sue opere più famose (tutte edite da Feltrinelli):  Bar Sport, La Compagnia dei Celestini, Baol, Elianto, Spiriti, Saltatempo

Racconti di apparente fantasia e solo in apparenza surreali, sono spietate critiche nei confronti delle storture della società, del costume dei nostri giorni e delle  arroganze e incapacità dei politici italiani e internazionali.
Ampio spazio spesso è riservato alle accuse alle lobby di potere e alle logiche perverse delle multinazionali economiche; memorabile il seguente passo di "Spiriti"  (Feltrinelli, 2000): come non condividere con rabbia la critica, tragicamente attuale, contro la logica guerrafondaia e di profitto delle superpotenze (in particolare degli USA):

"...
1. Tutto ciò che un paese forte e ricco decide, intraprende e sceglie ogni giorno ha come conseguenza e necessità:
preparare la guerra
coltivare la guerra
prevedere la guerra
accettare la guerra
avere bisogno della guerra
scegliere, ogni tanto, per quale guerra indignarsi e quale guerra dimenticare.

2. Arma e alleva un dittatore, se un giorno vuoi avere il merito di combatterlo.

3. Chi è più debole massacra, chi è più forte interviene.

4. Non esiste guerra tanto crudele da non scomparire appena si smette di parlarne...

5. Ogni multinazionale economica ha bisogno di invadere, sfruttare, scacciare e uccidere proprio come un esercito.

Queste parole, incise su una lastra di acciaio, erano bene in vista all'entrata del grattacielo Hacarus, e nessuno poteva entrare senza guardarle. Erano il pentalogo su cui Hacarus aveva costruito la sua fortuna, e non si vergognava certo a esporle. L'ufficio di Hacarus era al settantesimo piano, e vi si arrivava con un ascensore tappezzato di velluto nero. Hacarus si divertiva ogni tanto a rallentarlo, bloccarlo e spararlo come un missile, per godersi le reazioni attraverso una telecamera interna...."


Altre citazioni dell'Autore su WIKIQUOTE al link successivo
http://it.wikiquote.org/wiki/Stefano_Benni